Martedì, Febbraio 21, 2017
   
Testo

Cerca nel sito:

Storia

Storia della Biblioteca

Sala_Biblioteca

La biblioteca, istituita nel 1987, ha sede in un edificio monumentale del XVIII secolo, Villa Bruno, e ha una consistenza di circa 11.000 volumi, alcune edizioni dell'Ottocento e periodici.
La maggior parte dei volumi presenti è costituita da donazioni di cittadini: il fondo principale e più consistente è quello "Nicolardi" donato dal Cavaliere Giacinto Fioretti.
Successivamente la biblioteca è stata dotata di una sezione di Cultura Vesuviana cui deve la denominazione "Biblioteca di Cultura Vesuviana" sottolineata dalla presenta della Mappa del Duca di Noja che campeggia sulla parete di fondo della sala principale.
Da gennaio 2008 l'Amministrazione Comunale si avvale della collaborazione dell'Associazione Lineadarco che ne supporta i servizi bibliotecari e l'organizzazione di eventi artistici e culturali.
 

Mappa del Duca di Noja

ducaLa mappa Mappa Topografica della Città di Napoli e de' suoi contorni, risale al 1775.

Nel 1750 il Tribunale degli Eletti o di San Lorenzo (sorta di odierna Giunta municipale ante litteram) determinò la realizzazione di una mappa topografica della città ed affidò il coordinamento dei lavori a Giovanni Carafa, duca di Noja, che si avvalse della collaborazione del valente agrimensore Vanti. Fu stabilito che l’opera venisse conclusa entro due anni e mezzo ma nel 1768, alla morte del Carafa, l’impresa non era ancora terminata. I lavori continuarono sotto la direzione di Giovanni Pignatelli, principe di Monteroduni, che coinvolse l'architetto Gaetano Brunzuoli, che stava a sua volta completando i lavori di costruzione della casa del duca di Noja, affidandogli la sovrintendenza della parte tecnica. Furono così recuperati alcuni disegni del Carafa e il Brunzuoli realizzò delle "aggiunte" che tenevano conto dei cambiamenti urbanistici avvenuti nel frattempo nella città di Napoli.

Nel 1775 Giovanni Pignatelli incaricò poi Niccolò Carletti di corredare la pianta con un indice topografico. Le prove di stampa, in cento esemplari, furono realizzate dal regio tiratore Vittorio Barbacci, mentre altri esemplari furono tirati dal romano Antonio Cenci. Il prezzo al pubblico fu fissato in dieci ducati a copia.

 

Leggi tutto: Mappa del Duca di Noja

   

Eventi


  • Presentazione del libro "Nella mia stanza ho regali che non ho mai dato" di Federica Volpe

    Venerdì 17 febbraio alle ore 18:00 la Biblioteca di San Giorgio a Cremano è lieta di invitarvi alla presentazione del libro: 
    "Nella mia stanza ho regali che non ho mai dato" di Federica Volpe

    Federica Volpe è nata in provincia di Napoli. Sin da bambina ha scoperto una grandissima passione per l’arte. Il teatro e la scrittura in modo particolare. Si è laureata in Lingue, Culture e Letterature dell’Europa e delle Americhe ed ha iniziato a lavorare come giornalista per diverse riviste italiane occupandosi, appunto, di spettacolo ed intrattenimento. E’ ora pubblicista iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Campania ed interprete iscritta nell’elenco dei consulenti tecnici della Procura della Repubblica diNapoli. Sognatrice e viaggiatrice, trae ispirazione da situazioni quotidiane vissute, spesso, in giro per il mondo del quale si sente cittadina. Ha infatti vissuto in svariate parti del globo nelle quali cerca di portare i lettori attraverso i suoi romanzi. 

    Modera l’evento: 
    l'’avv. Alfredo Ranieri, autore del Thriller L’eco Del Diavolo

    Intervengono:
    Anna Ferriero, autrice di Magia d’Amore e di numerose raccolte
    poetiche come Punto -Oltre l’Orizzonte. Vincitrice del Premio Erato 2015 - 2016, del premio Montecovello 2016, del Premio Afrodite 2016, del Concorso Internazionale Nabokov 2016
    l’autrice e giornalista, Federica Volpe

  • Viaggi nell'anima: le ceramiche artistiche di Emanuela Ruggiero



    Immagine_copyEmanuela Ruggiero nasce a Napoli, dopo il diploma al Liceo Artistico consegue la laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.
    Dopo l’Università ha svolto attività di tirocinio ed ha collaborato alle attività dell’Ufficio Catalogo e a ricerche finalizzate all’attività di tutela e collaborazione per il Restauro dei Sottotetti del Palazzo Reale di Napoli, presso la “Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli”, con sede a Palazzo Reale.
    Emanuela ha partecipato a mostre estemporanee e collettive, successivamente ha ricoperto il ruolo di Direttore Tecnico (CATEGORIA OG2 - Restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela) presso una prestigiosa impresa di restauro.
    Ha vissuto e lavorato negli Emirati Arabi, a Dubai, ricevendo commissioni di ritratti e occupandosi di interior design per la committenza locale, ha esposto alcuni dei suoi lavori all’interno di prestigiosi locali e ristoranti della città. Al rientro in Italia ha iniziato a decorare su ceramica, collaborando con un noto ceramista a Vietri sul Mare. Attualmente, oltre ai ritratti, realizza pannelli decorativi, oggettistica a cotto e a freddo, piastrelle per l’arredo e trompe l’oeil. Emanuela dipinge su vari supporti: legno, vetro, muro e tela, utilizzando varie tecniche ed ha sempre coltivato la passione per la pittura e per l’arte in genere, le sue tematiche predilette sono astratte e legate al sogno, i suoi soggetti preferiti sono spesso alberi e mare, adora i colori forti che esprimono la sua energia interiore. Per i ritratti predilige il bianco e nero, realistici ma con un tocco personale che conduce in un mondo sognante e a tratti irreale.
    Vive a San Giorgio ma si sposta di frequente per mostre eventi e commissioni in Italia e all’estero.

    Le sue opere in ceramica saranno esposte presso la Biblioteca Comunale di San Giorgio a Cremano (via cavalli di Bronzo n.59 - Villa Bruno) dal 3 al 10 febbraio 2017 nei consueti orari di apertura della biblioteca.

    Ingresso libero

    Per visualizzare le sue opere visita: facebook.com/EmanuelaRuggieroArtist
    per info rruggieroemanuela@gmail.com



  • Mostra fotografica del corso di fotografia #ioscatto

    Dal 16 al 23 gennaio 2017 presso la Biblioteca Comunale di San Giorgio a Cremano potrete ammirare una selezione delle fotografie realizzate dai partecipanti al corso tenutosi il mese scorso a cura del prof. Vittorio Pandolfi.
    La mostra sarà visitabile nei consueti orari di apertura della Biblioteca. 
    Vi aspettiamo!

    loc_mostra

  • Presentazione del libro "Un giorno a Roma con gli Imperatori" di Sara Prossomariti

    Venerdì 16 dicembre alle ore 18:00 vi invitiamo presso la Biblioteca Comunale di San Giorgio a Cremano per partecipare alla presentazione del libro Un giorno a Roma con gli imperatori, di Sara Prossomariti, per riscoprire la Città Eterna attraverso le gesta dei suoi imperatori.

    Da Augusto a Costanzo II: sette giorni per attraversare la città e rivivere la sua storia seguendo alcuni degli uomini che l’hanno resa grande, anche donandole monumenti che ancora oggi sfidano il tempo. Sette percorsi per scoprire Roma, ognuno sotto l’egida di un imperatore. Si comincia con Augusto, il fondatore dell’impero, e con la sua casa, vicina allo splendido Tempio di Apollo e affacciata sull’antico foro repubblicano. Si prosegue poi con Tiberio per scoprire il percorso della parata trionfale e lo splendido Teatro di Marcello. Con Domiziano visiteremo il Tempio di Giove Capitolino e tanto altro ancora. Commodo ci porterà alla scoperta dell’Anfiteatro Flavio e Settimio Severo ci condurrà alla volta del suo arco, ancora in costruzione, e del Septizodium. Concluderemo con Aureliano e Costanzo II per scoprire la Roma tardo antica con le splendide Mura Aureliane e la Basilica di Massenzio. Un viaggio nel passato, alla scoperta di riti e tradizioni ormai scomparsi ma anche un tuffo nel presente di una città che proprio alla sua storia secolare deve la sua “grande bellezza”.

    Info: info@bibliotecasangiorgioacremano.it

    PRESENT.lIBRO



  • Seminario "Rosa, preta e stella: la poesia incontra la canzone napoletana"

    Mercoledì 23 novembre, alle ore 18:00, vi invitiamo ad intraprendere un breve, ma intenso, viaggio nella canzone e nella poesia napoletana, senza manierismi o fantomatiche operazioni di stravolgimento e di modernismo. Nel percorso non mancheranno momenti di puro divertimento che renderanno lo spettacolo un vero crogiolo di musica, versi, prosa ed umorismo. Ferdinando Guarino ripercorrerà alcune tappe fondamentali che hanno caratterizzato il nostro patrimonio musicale dal cinquecento fino ai giorni nostri, nell'intento di creare un "file rouge" che coniughi la Canzone con la Poesia di grandi autori napoletani, attraverso la narrazione di Yuri Buono. Lo spettacolo ha come suo fulcro l'idea di voler rappresentare e riproporre la parola chiave della nostra cultura musicale, poetica e teatrale: Bellezza.

    Accompagnamento musicale a cura di Filippo Vitiello (chitarra) e Pippo Usiello (Mandolino).

    info@bibliotecasangiorgio.it 



    Locandina

Chi è Online

 16 visitatori online

Sondaggio

Quanti libri leggi in un mese?

Newsletter

Msn Chat

online

bibliotecasangiorgio@live.it



Francesca Caracciolo